SARZANA,”fuoriFestival” il format che si terrà a maggio all’Impavidi dal 16 Maggio 2019

Spread the love

Per i prossimi tre anni, fino al 2021, il Festival della Mente si svolgerà a Sarzana. E’ scritto nero su bianco nella convenzione tra il Comune di Sarzana e  la Fondazione Carispezia. E’ questa la novità che è stata annunciata nel corso della conferenza stampa di presentazione di un’altra novità, quella di  “fuoriFestival”, nuovo format che consta di tre eventi di avvicinamento all’edizione 2019 del Festival della Mente.

Presenti il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli, il  presidente della Fondazione Carispezia Matteo Melley e il direttore artistico Benedetta Marietti.
“Già lo scorso anno- ha detto il sindaco Cristina Ponzanelli- abbiamo deciso di acquistare il brand della rassegna culturale che riveste grande importanza per Sarzana, oggi la convenzione rafforza ulteriormente il rapporto tra la città e il suo festival.  Non solo. Il Festival della Mente, per la prima volta,  esce dai suoi tre giorni, fondendosi ancor più profondamente con la nostra città che è cultura, arte e scienza che si respirano in ogni suo angolo e affondano le loro radici nella nostra storia millenaria”.
Si  inizia giovedì 16 maggio con lo spettacolo “Questioni di cuore” di Lella Costa, già ospite del festival nel 2004 e nel 2013. Sul palco la scrittrice e attrice milanese dà voce con comicità e ironia alle tante “lettere del cuore” ricevute da Natalia Aspesi per l’omonima rubrica sul Venerdì di Repubblica.
Domenica 26 maggio un altro volto noto del Festival della Mente, già protagonista dell’edizione 2016: il fisico al Cern di Ginevra e professore all’Università di Pisa Guido Tonelli, che è stato uno dei padri della scoperta del bosone di Higgs, ci parlerà della “Genesi” dell’universo, in un viaggio vertiginoso all’indietro nel tempo, fino al mistero primo delle cose.
Mercoledì 29 maggio, sempre alle ore 21, fuoriFestival si conclude con Paolo Colombo, professore di Storia delle Istituzioni Politiche e Storia Contemporanea all’Università Cattolica di Milano, che lavora da diversi anni sul rapporto tra Storia e narrazione. Per la prima volta a Sarzana, terrà la lezione-spettacolo di history telling “American dream: JFK. Il mito, il coraggio, la fine”. Il racconto, con l’aiuto di immagini, filmati e musica, della vita del più famoso presidente statunitense, vera e propria icona della contemporaneità, diventa un’occasione per riflettere sui tratti di una cultura – quella appunto a stelle e strisce – che tanto ha contato per le sorti del mondo in cui viviamo
diverse che arricchiscono la nostra società.
I tre eventi di “fuoriFestival” si terranno tutti al Teatro degli Impavidi (inizio ore 21).Biglietti: Questioni di cuore € 12,00; Genesi e American dream: JFK. Il mito, il coraggio, la fine € 5,00.
Informazioni e prevendite: www.festivaldellamente.it; Teatro degli Impavidi, via Mazzini, Sarzana – tel: +39 346 4026006 – teatroimpavidi@associazionescarti.it