MARSALA,L’UNIVERSO PITTORICO DI ALICE ANDERHUB PALAZZO FICI – 4 / 26 MAGGIO 2019

Spread the love

Continua il grande evento culturale di Palazzo Fici a Marsala con ‘Mostra di Mostre’ del ciclo “I Miti e il Territorio nella Sicilia dalle mille culture”. Sabato 4 maggio 2019 alle ore 17.30 presso la dimora antica di Palazzo Fici (via 21 Maggio, 32) a Marsala, si inaugurerà la Mostra Monografica Itinerante dal titolo “L’universo pittorico di Alice Anderhub”, di cui il Consorzio Siciliano di Riabilitazione è partner ufficiale. La mostra sarà aperta al pubblico, con ingresso gratuito, dal 4 al 26 maggio 2019 nelle sale del piano superiore del Palazzo storico.

La mostra, diretta da Andrea Maggio e curata da Franco Paliaga, è un’esposizione unica che riunisce alcuni capolavori della Pittrice, allestite come valore aggiunto nelle sale già arredati in stile liberty, regalando allo spettatore dei momenti magici, ricchi di espressione di un mondo in cui la semplicità dell’esecuzione, che rivela indubbie doti e notevoli capacità tecniche, si abbina alla quiete e alla serenità dell’ animo presente in quel contesto.
L’evento è stato realizzato in collaborazione con il Consorzio Siciliano di Riabilitazione proprio per l’importanza che Alice Anderhub ha rivestito per migliaia di disabili siciliani. Nata a Milano nel 1937, Alice sposò nel 1961 l’ing. Francesco Lo Trovato. Ebbero tre figli e il secondogenito Giovanni (detto Kikki) nacque con una grave disabilità. Da allora la famiglia Lo Trovato, trasferitasi a Catania, si adoperò per garantire al figlio e a tantissimi disabili il diritto alle cure riabilitative, alla socializzazione, all’integrazione. Fu così che nacque l’Aias a Catania e che, nel 1980, fu fondato il C.S.R., che oggi conta 19 Centri di riabilitazione in tutta la Sicilia garantendo assistenza a circa 6500 persone con disabilità.
Alice Anderhub morì nella sua casa di Viagrande, in provincia di Catania, nel 2013 dopo aver coltivato a lungo la passione per la pittura: dipingendo, Alice si sentiva veramente libera, libera di ritornare con la memoria nei luoghi a lei più cari, le montagne e i laghi della “sua” Svizzera, ma anche gli angoli assolati della Sicilia e le architetture tipiche dell’Isola. Su tutto, una natura che le dava pace e ristoro, come gli stessi momenti in cui si dedicava alla pittura: spesso la sera, da sola, quando i figli dormivano.
“ … I versi tratti da una poesia di Jacques Prèvert intitolata Alberi, ci sono sembrati quanto mai appropriati per spiegare i dipinti di Alice Anderhub – ha affermato il curatore Franco Paliaga,  storico e docente di Storia dell’arte, che ha curato il catalogo delle opere della Pittrice – L’artista, con il suo grande amore per la natura e per i protagonisti che la compongono, è riuscita a creare un linguaggio personale con forme aggraziate, delicate, ma anche efficaci, alla ricerca di momenti puri, dove la parola dell’uomo è assente e sembra dominare su tutto e tutti il silenzio e la pace”.
L’evento è promosso e organizzato dell’Associazione culturale “Fiera Franca Ss. Salvatore” e il patrocinio della Regione Sicilia, Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali di Trapani e Città di Marsala.
La mostra può essere visitata dal lunedì al venerdì, dalle 11.00 alle 20.00; sabato dalle 11.00 alle 22.00. Domenica e festivi dalle 16.00 alle 21.00.